• Carlo Scheggia

Primo concerto dal vivo nelle Marche

Nelle Marche torna finalmente la musica dal vivo. Sabato 20 giugno, alle 21.30 al Teatro La Nuova Fenice di Osimo, oltre trenta professori di orchestra della FORM - diretti dal M° Alessandro Bonato - saliranno sul palco per interrompere, assieme al pubblico presente, quel lungo e terribile digiuno di musica cui la pandemia ha costretto tutti noi.


La FORM, con il presidente Carlo Pesaresi e il direttore artistico Fabio Tiberi, e l’assessore alla Cultura di Osimo, Mauro Pellegrini, hanno mostrato i dettagli dell’evento.



“È il primo grande concerto dal vivo nelle Marche e la FORM può vantarsi di essere una delle primissime orchestre in tutta Italia a ripartire in sicurezza e con la gioia della musica - afferma Pesaresi -. Segno di una dedizione e volontà precisa di riprendere il prima possibile il filo di quel legame forte con il suo pubblico e con la maestosa bellezza generata da un concerto di musica sinfonica. Questo è un momento speciale e siamo felici di condividerlo con l’Amministrazione comunale di Osimo che ci ha dato il sostegno e una grande disponibilità, insieme alla Asso (Azienda Speciale Servizi Osimo), per questa ripartenza e per questo li ringrazio”.

Grande emozione ed energia, peraltro, ha suscitato in questi giorni di prove il rientro a teatro, in tutta sicurezza, dei musicisti che, comunque, in questi mesi si sono tenuti sempre in attività, seppur da casa, come è stato anche possibile vedere in FORM-Café: incontri e racconti di musica e musicisti, il programma settimanale che l’Orchestra ha prodotto in diretta su Facebook e You Tube.


“Con la FORM c’è una collaborazione da alcuni anni - dichiara Pellegrini - e oggi diamo un messaggio importante come segno di ripartenza. Abbiamo corso fino all’ultimo momento per mettere in piedi questo concerto che potrà ospitare 120 posti, invece dei 450 disponibili prima del Covid-19. Ma la musica sarà in filodiffusione su tutta la città per offrire a tutti la possibilità di ascoltarla”.

Il concerto di sabato, come recita il suo titolo, è caratterizzato interamente dalla gioia della ripartenza, quel Restart musicale che restituisce alle Marche la bellezza dei suoi teatri e dell’ascolto dal vivo. E a dare il via a questo momento non poteva che essere l’orchestra regionale, il più importante ente musicale della nostra regione, la “colonna sonora delle Marche”.

Il programma, dal titolo La gioia della musica è composto dal Divertimento per archi n. 1 in re magg. K. 136 e Sinfonia n. 36 in do magg. K. 425 “di Linz” di Wolfgang Amadeus Mozart, Il Signor Bruschino: Ouverture di Gioacchino Rossini e Pastorale d’été, H. 31 di Arthur Honegger.



“Abbiamo scelto due geni della musica, come Mozart e Rossini - dice Tiberi - che inneggiano alla gioia, e Honegger, per salutare il solstizio d’estate e la festa della musica del 21 giugno. Il programma è stato costruito anche per motivi logistici, valutando le nuove misure che si devono rispettare in teatro. A dirigere la FORM c’è un direttore assolutamente determinato e molto preparato, Alessandro Bonato, tra i più interessanti della nuovissima generazione. L’Orchestra ha ritrovato immediatamente la spirito di gruppo e la felicità di tornare a suonare insieme, la “bolla” dovuta alla sosta forzata si è dissolta in un attimo. La programmazione andrà poi avanti per tutta l’estate con concerti ad Osimo, Porto Recanati, Fermo, Fabriano, Ancona, Jesi, con varie formazioni che dipendono dai luoghi disponibili”.


Il concerto di sabato, previa prenotazione, è gratuito per tutti coloro che hanno deciso con molta generosità di aderire a #SOSTENGOLAFORM; il courtesy ticket ha invece il costo di 3 euro.

Info biglietteria 071/7231797.

CARLO SCHEGGIA

Papà di Valerio, marito di Maria Laura, runner, alpino e giornalista professionista.

​Sono il responsabile dell'ufficio stampa della Provincia di Macerata, di ICA Group di Civitanova Marche, della FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana, e dell'Azienda dei Teatri di Civitanova. Collaboro con Tipicità e mi sono occupato della comunicazione della mostra Lorenzo Lotto.Il richiamo delle Marche e del Macerata Opera Festival.

Dirigo e produco la rivista CheMagazine!

SCRIVIMI

© 2020 Carlo Scheggia